Fiumi europei frammentatI

Aggiornato il: apr 28

I ricercatori del consorzio Amber, di cui fa parte il Politecnico di Milano, hanno mappato e monitorato 2.715 chilometri di 147 fiumi in 36 Paesi europei ed hanno trovato, in media più di 1,2 milioni di barriere di piccole dimensioni, una barriera ogni 0,74 chilometri, che ostacolano i corsi d’acqua mettendo a rischio la biodiversità. I ricercatori hanno realizzato un atlante, ancora incompleto, che registra briglie, rampe, guadi, chiuse e tombinature che interrompono il corso dei fiumi. Secondo i dati raccolti, la maggioranza delle barriere, circa il 68% del totale analizzato, è di dimensioni inferiori ai due metri. Secondo il censimento, la maggior parte delle barriere sono strutture costruite per controllare e deviare il flusso d’acqua. L’intensità maggiore è stata rintracciata nell’Europa centrale. In Olanda sono state registrate 62.610 barriere: una ogni 20 chilometri. La minore, invece, è in Norvegia, Danimarca, Svezia, Islanda e Scozia

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti